Minimo Impatto è una delle realtà green più importanti in Italia nella distribuzione dei prodotti ecosostenibili e in particolar modo delle ecostoviglie biodegradabili e compostabili e uno tra i principali partner di Ecozema. Minimo Impatto è nata nel 2006 dall’idea di due genitori e cittadini, Giuseppe e Maria Rosaria per trovare per sé e gli altri i migliori prodotti green ai prezzi giusti cosi  di anno in anno si è affermata tra i leader della distribuzione dei prodotti catering bio­compostabili con un occhio sempre attento anche alla comunicazione ambientale. “Con mio marito Giuseppe (Avolivolo, direttore di Minimo Impatto ndr) 8 anni fa iniziammo a chiederci dove poter trovare prodotti che rispettassero il Pianeta e i suoi occupanti dalle materie prime al fine vita”.­ Racconta Maria Rosaria Ferrò a chi le chiede di ricordare gli inizi­ . “Data la difficoltà nel reperirli ­ dai piatti monouso ai pannolini ecologici ­ abbiamo capito che il nostro sforzo, nel trovarli, doveva poter essere utile a tutti”. Così è nata Minimo Impatto per far sì che cittadini, ma anche aziende, negozi, proloco e comuni potessero trovare subito i prodotti ecosostenibili di cui avevano bisogno. E negli anni Minimo Impatto è diventata una garanzia sia per i fornitori che per i clienti. Il primario settore di Minimo Impatto è rappresentato da piatti, bicchieri e posate biodegradabili e compostabile. Così è nato il portale Ecostoviglie.com. “I prodotti catering biodegradabili e compostabili rimangono il nostro primo settore”. Ricorda Maria Rosaria Ferrò. I clienti spaziano da gestori di mense e catering, a comuni, proloco, ristoranti, bar ma anche uffici e privati cittadini. Chi ha iniziato ad introdurre le ecostoviglie man mano ci ha chiesto tutta una serie di prodotti per avere una linea 100% ecosostenibile. Pensate a quanti tipi di bicchieri esistono: per bevande calde o fredde, sciortini o birra e poi coperchi, cannucce ecc. Ma anche cartoni per i fritti, coppette e cucchiaini da gelato o vassoi per il forno ed il microonde. Era arrivato il momento di raccogliere tutte le migliaia di prodotti (uno per ogni esigenza e tanti ne arriveranno) di ecocatering e dare così risposta a quanti di giorno in giorno vogliano avere un servizio di ristorazione ecosostenibile ­ per scelta o perché in quel comune vigono criteri di GPP (Acquisti Verdi) ­ con la fornitura di ogni tipo di prodotto di cui possano aver bisogno”. “La nostra attività ­” prosegue nel racconto il direttore Avolivolo ­ “non si sarebbe potuta sviluppare a tale punto senza la preziosa collaborazione di partner appassionati e capaci come La Tana. Ciò che mi ha colpito è vedere negli occhi dei ragazzi della cooperativa quella voglia di ecosostenibilità che sentiamo nel cuore anche noi di Minimo Impatto. Campagne come #Facrescereglialberi riassumono lo spirito green che anche noi vogliamo portare avanti. Un altro mondo è possibile e sono persone come i componenti de La Tana che ogni giorno ce lo ricordano e lo cambiano, albero dopo albero, evento ecosostenibile dopo evento ecosostenibile, seme dopo seme”.ecostoviglie_logo